I disturbi alla pelle e al pelo

cane

E’ chiaro che, così come per l’uomo, anche per i quattro zampe pelle e pelo sono lo specchio delle condizioni di salute. Qualsiasi variazione deve quindi essere esaminata attentamente, per non correre il rischio di sottovalutare un potenziale pericolo. Inutile dire, che con il passare degli anni, il pelo perde la sua lucentezza naturale.

In generale la cura della pelle e del pelo inizia, esattamente come per gli umani, dall’abitudine di un buon bagno. Proviamo adesso a dare un’occhiata alle principali cause di alterazione.

SINTOMO: quando il cane si gratta ostinatamente

POSSIBILI CAUSE:

  • Parassiti
  • Allergie
  • Irritazioni
  • Disturbi interni

I cani si grattano o si mordicchiano semplicemente perché è piacevole. A volte, però, se la grattatina diventa “irrefrenabile“, le cause potrebbero essere altre: parassiti (pulci e simili), allergie alimentari, ai pollini o alla polvere, sostanze irritanti contenute, ad esempio, negli shampoo o emesse da certe piante. Inoltre, alcune irritazioni cutanee possono comparire dopo la tosatura o essere conseguenza di disturbi ai reni o al fegato.

TRATTAMENTO:
La prima cosa da fare è identificare la fonte del prurito: esaminiamo quindi il pelo del nostro amico peloso alla ricerca di eventuali parassiti. Prestiamo attenzione ai luoghi prediletti per il pisolino o i giochi. Possiamo anche eliminare tutte le pappe abituali, reintroducendole una alla volta per almeno una settimana e verificare se il fastidio diminuisce.
Nel frattempo è d’obbligo una visita veterinaria per escludere la presenza di eventuali disturbi interni.
Se le grattine del nostro amico sono così violente da provocare lesioni alla pelle, meglio limitare i danni utilizzando un “collare elisabettiano” (non sarà graditissimo ma è perfetto per lo scopo).

SINTOMO: insoliti arrossamenti della pelle

POSSIBILI CAUSE:

  • Allergie
  • Scottature solari
  • Corpi estranei
  • Ascessi
  • Infezioni

L’infiammazione della cute è provocata dalle allergie, dalle scottature solari, o da corpi estranei che si conficcano nella pelle, come per esempio i semi tra le dita, spesso causa di ascessi.
In presenza di infiammazioni superificiali (piodermiti) i batteri invadono la superficie cutanea, che si arrossa e diventa umida (dermatite acuta). Questa condizione, se trascurata, può dare origine a piaghe cutanee; a questo punto i batteri non si limiteranno alla superficie ma si insinueranno sotto la pelle, con conseguenze molto più serie.
La cellulite (ebbene sì) è invece un’infiammazione più profonda, riconoscibile da bozzi caldi e doloranti. Infine, i nostri cuccioli possono soffrire di dermatite giovanile (normale, esattamente come l’acne degli adolescenti).

TRATTAMENTO:
E’ necessaria una diagnosi differenziata da parte del veterinario, che indicherà la terapia più appropriata a seconda dei casi. Il fai da te è limitato alla prevenzione delle scottature solari, tramite l’utilizzo di una normale lozione protettiva (intervento necessario solo se andiamo in paesi tropicali).

SINTOMO: cambiamenti cutanei

POSSIBILI CAUSE:

  • Seborrea
  • Acantosis nigricans

Per una dieta inadeguata, disturbi ormonali, parassiti o infezioni umide, la cute del cane può squamarsi e il pelo apparire opaco e unto.
La seborrea secca si manifesta con la forfora, mentre quella umida provoca una iperproduzione di secreto dalle ghiandole.
L’Acantosis nigricans causa un ispessimento della cute e la pelle tende ad assumere una colorazione nerissima; la sua insorgenza è dovuta a disfunzioni ormonali o ad allergie.

TRATTAMENTO:
Queste reazioni patologiche possono essere trattate con shampo o lozioni specifiche che devono essere indicate solo ed esclusivamente dal veterinario.
SINTOMO: strani gonfiori sulla cute

POSSIBILI CAUSE:

  • Cisti
  • Papillomi
  • Tumori
  • Ascessi (v. sopra)

Le cisti sono formazioni tondeggianti poste appena sotto l’acute. I papillomi cutanei, che  si presentano come escrescenze cutanee rosate o pigmentate, sono più frequenti nei cani anziani, mentre quelli orali nei giovani. I melanomi sono forme tumorali pigmentate, comuni soprattutto nei Boxer. I tumori benigni sono masse fluttuanti, tondeggianti, a crescita lenta, presenti più spesso nei cani anziani.

TRATTAMENTO:
E’ importante un consulto veterinario, in quanto le cisti, i papillomi e i tumori vanno rimossi chirurgicamente.

SINTOMO: perdita del pelo

POSSIBILI CAUSE:

  • Micosi
  • Parassiti
  • Squilibri ormonali
  • Calli

Le locali perdite di pelo possono essere causate da funghi patogeni, come per esempio le micosi, o da altri parassiti. Le alopecie simmetriche sono indice di squilibri ormonali, che hanno origine nella tiroide, nell’ipofisi, nelle ovaie o nei testicoli. I raggi solari possono causare una particolare forma di alopecia, che colpisce soprattutto il naso dei Collie.
Nei cani grossa taglia (o un po’ cicciotti) si forma spesso un callo a livello del gomito, dovuto alla pressione del peso del nostro amico.

TRATTAMENTO:
Le micosi vanno trattate con pomate o con antibiotici antimicotici, mentre gli acari con prodotti antiparassitari. Gli squilibri ormonali possono essere diagnosticati con un esame del sangue e poi curati con una terapia appropriata. Ambedue i casi richiedono una visita e una prescrizione veterinaria.
Si può prevenire l’alopecia del naso del Collie con una crema solare protettiva, mentre la  formazione dei calli può essere mitigata fornendo al cane un morbido materassino su cui sdraiarsi.

SINTOMO: leccamento ossessivo

I cani si leccano per pulire le ferite e per rimuovere i detriti dal pelo, ma se lo fanno assiduamente, soprattutto vicino alle zampe, è meglio preoccuparsi subito: talvolta il leccamento ha cause psicologiche e può provocare danni alla cute (dermatite da leccamento).

TRATTAMENTO:
Un leccamento ossessivo è difficile da controllare, anche utilizzando farmaci appropriati. Spesso è utile il collare elisabettiano, oltre a una terapia locale (prescritta sempre dal veterinario). Ma la cosa più importante è capire quali sono le cause di questo atteggiamento: utile in questi casi un colloquio con un veterinario specializzato in psicologia del comportamento.

ROTTA DI NAVIGAZIONE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Questo articolo ti è stato utile o potrebbe essere utile ai tuoi amici? Condividilo!

Torna all'elenco degli articoli

ricerca-articoli Ricerca articoli

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Utilizza la ricerca per trovare ciò che ti serve!